Approfondisci un tema

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

<Nutrizione - articoli scientifici> : Migliori (bassi) livelli di colesterolo nei vegani
Inviato da societavegetariana il 15/2/2014 7:00:00 (1894 letture) Articoli dello stesso autore
<Nutrizione - articoli scientifici>

Il profilo lipidemico dei vegani è più favorevole, se confrontato a quello dei vegetariani, dei mangiatori di pesce e dei carnivori

09/02/2014 - Fonti:

1) Abstratc dell’articolo su American Journal of Clinical Nutrition e PCRM - (Physicians Committee for Responsible Medicine - Comitato di Medici per una Medicina Responsabile)
2) Articolo in italiano su Nutrition Foundation of Italy

Autori
Bradbury KE, Crowe FL, Appleby PN, Schmidt JA, Travis RC, Key, TJ.

Titolo
Serum concentrations of cholesterol, apolipoprotein A-I and apolipoprotein B in a total of 1694 meat-eaters, fish-eaters, vegetarians and vegans

Pubblicato su
European Journal of Clinical Nutrition 2014;68:178-183.

continua la lettura...

Coloro che consumano diete vegane hanno livelli di colesterolo migliori rispetto a coloro che mangiano carne, pesce, latticini, e/o di prodotti a base di uova, secondo uno studio pubblicato questo mese sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition.

I ricercatori hanno esaminato i dati e campioni di sangue di 1.694 partecipanti provenienti da Studio prospettico europeo sul cancro e nutrizione-Oxford (EPIC) studio.

I partecipanti sono stati classificati come mangiatori di carne, mangiatori di pesce , vegetariani e vegani.
Ne scaturiscono risultati in parte attesi, come la colesterolemia totale e LDL e l’apo B che risulta, nei vegani, inferiore rispetto a tutti e tre gli altri gruppi di confronto. Anche i valori del colesterolo antiaterogeno HDL seguono lo stesso pattern (sono cioè più bassi tra i vegani).

Tra vegetariani, mangiatori di pesce e carnivori, invece, non si osservano curiosamente differenze statisticamente significative dei parametri esaminati.

Una precedente analisi dallo studio EPIC aveva scoperto che i gruppi vegani e vegetariani hanno un rischio 32 per cento più basso di ospedalizzazione o di morte per malattie cardiache.

Voto: 0.00 (0 voti) - Vota questo articolo -
Pagina per la stampante Invia questo articolo ad un amico Crea un PDF dall'articolo


Altri articoli
3/6/2016 8:30:00 - Sinu (Società Italiana di Nutrizione): vegani/vegetariani, scelta fidata
8/5/2016 9:00:00 - Genova - Libreria Feltrinelli. Conferenza "Vegan Italia"
28/12/2015 10:30:00 - Maiali torturati tentano disperatamente e inutilmente di fuggire dalla Bestia Umana
8/12/2015 21:40:00 - Allevamenti intensivi - La maggiore fonte di inquinamento
24/9/2015 21:10:00 - Lista generale "Nutrizione - articoli scientifici"

Questo sito nasce dal progetto "Mettiti in circolo".

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS Project
:: phpbb2 Apple Green Style by Daz :: theme & logo by arwen_h & SorrisoTriste ::