Approfondisci un tema

 Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

<Nutrizione - articoli scientifici> :  Donne vegane e onnivore hanno la stessa densità ossea
Inviato da societavegetariana il 19/4/2009 18:20:00 (2757 letture) Articoli dello stesso autore
<Nutrizione - articoli scientifici>

16/04/09 – Fonte : Garvan Institute of Medical Research di Sidney

Questo studio è stato condotto dal professor Tuan Nguyen del Garvan Institute of Medical Research di Sidney. Con lui ha collaborato il dottor Ho-Thuc Lan Pham del Pham Ngoc Thach Medical University di Ho Chi Minh City, Vietnam.
I risultati sono stati pubblicati on-line dall’autorevole rivista Osteoporosis International e il testo in inglese può essere letto sul sito del Garvan Institute of Medical Research di Sidney o scaricato qui in formato pdf
continua la lettura...

Il Garvan Institute of Medical Research è stato fondato nel 1963. Inizialmente era un dipartimento di ricerca del St Vincent's Hospital di Sydney, mentre ora è uno dei più grandi istituti di ricerca medica in Australia, con circa 500 scienziati, studenti e personale di supporto.

Lo studio, che ha confrontato le ossa di 105 monache buddiste vegane post-menopausa e altrettante donne non-vegetariane, ha prodotto un risultato sorprendente per i ricercatori: la loro densità ossea era identica.

"Per il 5% della popolazione nei paesi occidentali che hanno scelto di essere vegetariani, questa è un'ottima notizia", ha detto il professor Nguyen. "Anche i vegani, che mangiano solo alimenti vegetali, sembrano avere ossa sane, come tutti gli altri."

"La salute delle ossa in vegetariani, e vegani in particolare, è stata fonte di preoccupazione per un po' di tempo, perchè si tratta di persone che tendono ad avere una minore assunzione di calcio e di proteine rispetto alla popolazione in generale."
"In questo lavoro abbiamo dimostrato invece che, sebbene i vegani studiati, infatti, abbiano una minore assunzione di calcio e proteine, la loro densità ossea è praticamente identica a quella delle persone che mangiano una grande varietà di alimenti, tra cui le proteine animali."

"Per le monache l'assunzione di calcio era molto bassa, solo circa 370 mg al giorno, mentre il livello raccomandato è di 1000 mg. Anche il loro apporto proteico era molto basso, pari circa a 35 gr al giorno, rispetto ai non-vegetariani, che ne assumevano 65 gr. "
Il professor Nguyen e il dott Thuc Lan hanno scelto di studiare le monache buddiste, perché la loro fede le obbliga ad osservare quotidianamente una dieta vegana.
"Non abbiamo preso in esame studi su vegetariani occidentali, perché molti sono lacto-vegetariani, e quindi con un notevole apporto di calcio nella loro dieta. Essa avrebbe compromesso i risultati", ha spiegato Nguyen.
"Le monache buddiste provenivano da 20 templi e monasteri di Ho Chi Minh City. Il gruppo di controllo, 105 donne non-vegetariane coetanee, provenivano dalla stessa località. "

Voto: 8.00 (1 voto) - Vota questo articolo -
Pagina per la stampante Invia questo articolo ad un amico Crea un PDF dall'articolo


Altri articoli
3/6/2016 8:30:00 - Sinu (Società Italiana di Nutrizione): vegani/vegetariani, scelta fidata
8/5/2016 9:00:00 - Genova - Libreria Feltrinelli. Conferenza "Vegan Italia"
28/12/2015 10:30:00 - Maiali torturati tentano disperatamente e inutilmente di fuggire dalla Bestia Umana
8/12/2015 21:40:00 - Allevamenti intensivi - La maggiore fonte di inquinamento
24/9/2015 21:10:00 - Lista generale "Nutrizione - articoli scientifici"

Questo sito nasce dal progetto "Mettiti in circolo".

Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2007 The XOOPS Project
:: phpbb2 Apple Green Style by Daz :: theme & logo by arwen_h & SorrisoTriste ::